195 – Ripartizione incentivo economico ex art. 113 d.lgs. n. 50/2016 – La CISL chiede un incontro

/ ottobre 10, 2018/ Amministrazione Giudiziaria, Amministrazione Penitenziaria, Archivi Notarili, Giustizia Minorile, Ministero della Giustizia, Ufficiali giudiziari

Roma, 9 ottobre 2018

Prot. N. 919

Dott. Fulvio Baldi
Capo di Gabinetto

Oggetto: schema regolamento incentivi ex art. 113 del d.lgs. n. 50 del 18.4.2016 come modificato dal d.lgs. n. 56 del 19.4.2017

Il 19 gennaio scorso il Capo Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria ha inviato alle organizzazioni sindacali per le osservazioni lo schema di regolamento recante norme per la ripartizione dell’incentivo economico di cui all’art. 113 del d.lgs. n. 50 del 18.4.2016 come modificato dal d.lgs. n. 56 del 19.4.2017 (all 1).

Il successivo 24 gennaio si è svolto un incontro presso la sede del dipartimento sull’argomento. La CISL, congiuntamente alla CGIL ed alla UIL, ha apprezzato l’impianto del documento ed ha proposto alcune correzioni in ordine alle percentuali relative agli incentivi legate alle diverse attività svolte dal personale dell’amministrazione. Tuttavia, riguardando il regolamento i criteri di ripartizione degli incentivi da destinare al personale amministrativo e tecnico impegnato in attività di “programmazione della spesa, di predisposizione, di controllo e espletamento delle procedure di affidamento e aggiudicazione, di responsabile unico del procedimento, di direzione dei lavori ovvero direzione dell’esecuzione e di collaudo tecnico amministrativo ovvero di verifica di conformità, di collaudatore statico”, la CISL, congiuntamente a CGIL e UIL, anche in considerazione del nuovo assetto organizzativo del Ministero della Giustizia determinato dal DPCM 84/2015 il quale ha individuato nella Direzione Generale delle risorse materiali e delle tecnologie un unico centro di spesa del Ministero, ha sostenuto che il regolamento avrebbe dovuto essere adottato non solo per il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria ma per tutte le articolazioni del Ministero della Giustizia.

Il 30 marzo scorso il Capo di Gabinetto inviava alle organizzazioni sindacali, con richiesta di osservazioni, un nuovo schema di regolamento (all 2). Da allora la scrivente organizzazione sindacale non ha avuto più notizie del regolamento di cui in premessa. Considerata la rilevanza della materia disciplinata dal provvedimento, i benefici che lo stesso, se approvato, potrebbe apportare nella gestione degli appalti anche al personale che collabora a vario titolo nelle procedure, la CISL chiede la convocazione di un apposito incontro sulla materia.

Distinti saluti