201 – Ipotesi accordo FUA 2018 e impegno spesa progressioni economiche 2019 – Il documento sottoscritto

/ 29 Luglio, 2019/ Ministero della Giustizia

Il 22 luglio scorso abbiamo sottoscritto la ipotesi di accordo sui criteri di pagamento delle somme del FUA anno 2018 per tutti i lavoratori del Ministero della Giustizia. Tale documento, il cui contenuto ricalca quello degli accordi FUA degli anni precedenti, reca una importante novità, primo risultato delle iniziative di lotta intraprese nella Giustizia congiuntamente a CGIL e UIL: l’impegno di spesa per una terza procedura di progressione economica per tutti i dipartimenti del Ministero della Giustizia e per gli Archivi Notarili. Le somme previste per le progressioni nell’impegno di spesa sono suscettibili di una revisione al rialzo all’atto della stipula della ipotesi di accordo per le progressioni economiche anno 2019.

Nel merito la ipotesi di accordo prevede tra l’altro, in aggiunta all’impegno di spesa per le nuove progressioni economiche: per l’organizzazione giudiziaria il pagamento delle particolari posizioni o indennità ed il pagamento del fondo di sede secondo i criteri premianti legati alla performance dell’unità o area organizzativa e alla performance individuale; per le amministrazioni penitenziaria e per la giustizia minorile e di comunità il pagamento delle posizioni organizzative e delle particolari posizioni (indennità), il pagamento del fondo di sede attraverso la definizione di ulteriori particolari posizioni, il pagamento dell’apporto individuale sulla base del sistema di valutazione; per gli Archivi Notarili il pagamento delle posizioni organizzative e delle particolari posizioni o indennità, il pagamento del fondo di sede secondo i criteri premianti legati alla performance dell’unità o area organizzativa ed alla performance individuale.

La ipotesi di accordo sottoscritta il 22 luglio a cura degli uffici del ministero sarà trasmessa per il tramite dell’Ufficio centrale di Bilancio alla Funzione Pubblica ed alla Ragioneria Generale dello Stato per la prescritta certificazione.

Pubblichiamo il testo della ipotesi di accordo sottoscritta.