215 views

194 – Progressioni economiche – Il 10 ottobre la pubblicazione di ulteriori graduatorie

Con nota inviata alle organizzazioni sindacali il dipartimento ha informato che sul sito istituzionale del ministero (giustizia.it) nella giornata di domani 10 ottobre 2018 saranno pubblicate ulteriori graduatorie relative alle progressioni economiche anno 2017 del personale della giustizia minorile e di comunità. Pubblichiamo copia della nota dell’amministrazione. Leggi Tutto

46 views
34 views
42 views

191 – Dirigenti- Prosegue il negoziato su CCNL dell’Area delle funzioni centrali

E’ proseguito oggi all’Aran il negoziato sul rinnovo del CCNL dell’Area delle Funzioni Centrali, alla presenza di una delegazione dell’Aran condotta dal Dott. Pierluigi Mastrogiuseppe che ha consegnato una nuova bozza di ipotesi di CCNL. Prima ancora che l’Aran ne illustrasse i contenuti, CIDA, CONFEDIR, COSMED e ASSOMED hanno abbandonato il tavolo, considerando irricevibile la proposta. CISL FP, FP CGIL, UIL PA e UNADIS e, come osservatrice la CONFSAL UNSA, sono rimaste al tavolo.
La delegazione trattante della CISL FP era costituita, oltre che dal sottoscritto, dal Dott. Antonello Mori.
Dopo l’illustrazione dei contenuti da parte dell’Aran, come CISL FP abbiamo ribadito la necessità di rimuovere rapidamente i fattori di criticità che si frappongono alla stipula del nuovo contratto dei dirigenti delle funzioni centrali per il triennio 2016 – 2018, offrendo una cornice regolamentare che rafforzi l’autonomia e l’indipendenza dalla politica dei Dirigenti pubblici e dei professionisti, nel principio di leale collaborazione per il buon funzionamento delle pubbliche amministrazioni e valorizzi il contributo dei dirigenti stessi nei progetti, nella definizione degli obiettivi delle amministrazioni, nei processi di riorganizzazione delle strutture, tramite l’introduzione di nuove forme partecipative e rafforzi le tutele normative e normo – economiche”.
L’obiettivo di mettere fine al lungo blocco contrattuale va coniugato con la necessità di migliorare le tutele e le norme contrattuali, che vanno rafforzate e non peggiorate, anche alla luce delle difficoltà che le amministrazioni si trovano a vivere, a causa dei problemi di insostenibile carenza degli organici e dei crescenti carichi di lavoro che gravando sui dirigenti, sui professionisti e sui medici degli EPNE. La bozza consegnataci oggi dall’Aran non risponde alle esigenze dei destinatari del contratto e, dunque, allo stato attuale, non contiene ancora le condizioni che consentano una sua sottoscrizione. L’abbandono del tavolo da parte di alcune sigle sindacali autonome della dirigenza rallenta il negoziato e determina un irrigidimento del confronto che deve potersi svolgere, invece, in un clima costruttivo e collaborativo.
Chi rinuncia alla negoziazione con posizioni pregiudiziali crea un danno ai destinatari del contratto, proprio in una fase storica in cui, invece, la stipula di un nuovo e buon contratto può costituire l’unico argine a difesa dell’immagine e dell’autonomia dei dirigenti, dei professionisti, dei medici Epne e delle altre categorie di dipendenti beneficiarie del contratto. Leggi Tutto

164 views

190 – Particolari posizioni FUA 2017 – Intervento della Cisl

Con nota inviata al direttore generale del personale la cisl ha invitato l’amministrazione centrale a sensibilizzare la dirigenza degli uffici affinchè in occasione delle trattative sul pagamento del fondo di sede, ferma restando l’autonomia negoziale di ciascuna sede di RSU e nei limiti delle risorse disponibili, siano indennizzate le attività svolte dal personale addetto alla gestione del materiale ed al servizio di protezione e prevenzione nonché il personale che presta la propria attività, anche in posizione di missione, nelle sedi già individuate come disagiate nell’amministrazione penitenziaria. Infatti l’accordo sul FUA 2017, in quanto primo accordo stipulato dopo la riforma organizzativa del Ministero ossia dopo il transito della Esecuzione Penale Esterna nella Giustizia Minorile, è suscettibile di una revisione in melius in occasione della definizione dei criteri di pagamento del FUA 2018. Tuttavia, nelle more dell’inizio e della conclusione delle relative trattative, è possibile tener conto di alcune situazioni, meritevoli di apprezzamento, già in occasione delle trattative sul pagamento del cd fondo di sede 2017. Pubblichiamo copia della nota inviata all’amministrazione. Leggi Tutto