Login


Per gli allegati accedi qui!



Iscriviti alla CISL


Mondo CISL

Link consigliati:
Cisl
Il sito ufficiale della CISL
Cisl News
Le notizie, il mondo del lavoro e altro!
Cisl Funzione Pubblica
La nostra Federazione
Conquiste del lavoro
Quotidiano della CISL fondato nel 1948 da Giulio Pastore

Previsioni meteo

Click per aprire http://www.ilmeteo.it

Santo del giorno

Manifesti storici

Manifesti storici

Chi è online

 44 visitatori e 1 utente online

Statistiche

Utenti : 805
Contenuti : 2098
Link web : 10
Tot. visite contenuti : 1432468
Home
Benvenuto in CISL FP GIUSTIZIA
4 - Brunetta sugli statali - Il commento di Giovanni Faverin Stampa E-mail
Funzione Pubblica
Martedì 13 Gennaio 2009 18:05
Pubblichiamo il commento video del Segretario Generale Giovanni Faverin in merito alle recenti dichiarazioni del Ministro Brunetta sugli statali.
 
 
2 - Mobilità - Ancora fumata nera Stampa E-mail
Amministrazione Giudiziaria
Lunedì 12 Gennaio 2009 17:00
Nel corso dell’incontro di oggi il sottosegretario Caliendo, compulsato dalle oo. ss., ha comunicato l’intenzione dell’amministrazione di procedere alla esecuzione dei trasferimenti già disposti solo dopo la stipula del nuovo contratto integrativo e, anche per tale motivo, ha auspicato una conclusione delle trattative entro la fine di febbraio. Il sottosegretario, nel precisare che l’amministrazione è risultata soccombente in 23 giudizi, su 30, instaurati innanzi al giudice del lavoro dai trasferiti, ha motivato tale decisione sulla circostanza che solo dopo l’integrativo è possibile definire le nuove piante organiche ossia determinare, per ciascun singolo ufficio, quali figure professionali e quante unità di personale destinare.
La CISL, nel comunicare la propria netta contrarietà al mantenimento del blocco della mobilità e nel riportasi a quanto sostenuto nei precedenti interventi sull’argomento, ha anche proposto di “applicare” i lavoratori trasferiti negli uffici di destinazione, in attesa della firma del contratto integrativo. Tale soluzione, non comportando la copertura del posto in organico, consentirebbe medio tempore non solo di venire incontro alle legittime esigenze dei lavoratori ma anche di eliminare il “costo sociale” dei ricorsi i quali, comportando a carico dell’amministrazione soccombente, tra l’altro, l’obbligo del risarcimento del danno, cagionano l’esborso di denaro pubblico e, quindi, un onere economico non secondario che ricade sulle casse dello Stato e, di conseguenza, sulle tasche dei contribuenti.
Il sottosegretario Caliendo si è riservato di far conoscere le sue determinazioni in ordine alla propria della CISL. Vi terremo informati.
 
193 - Archivi Notarili - FUA 2008: sottoscritta l'ipotesi di accordo Stampa E-mail
Archivi Notarili
Lunedì 22 Dicembre 2008 23:00
E’ stata sottoscritta in data odierna anche la ipotesi di accordo sui criteri di attribuzione del FUA 2008 per gli archivi notarili. Anche per gli archivi notarili la CISL ha sottoscritto la ipotesi di accordo al solo fine di evitare ritardi nel pagamento di somme in favore dei lavoratori.
In particolare per ciò che concerne gli archivi notarili la CISL ha chiesto lo scorrimento di tutte le graduatorie relative all’attribuzione delle posizioni super.
La richiesta della CISL però non è stata accolta. Pubblichiamo copia della ipotesi di accordo sottoscritta e della nota a verbale apposta dalla CISL.
 
191 - FUA 2008 - Nuova proposta dell'amministrazione Stampa E-mail
Funzione Pubblica
Martedì 16 Dicembre 2008 23:15
Pubblichiamo la nuova proposta che l’amministrazione ha fatto pervenire alle oo. ss. in ordine ai criteri di pagamento del Fondo Unico di Amministrazione per l’anno 2008.
Questa proposta sarà discussa nell’incontro riconvocato per il prossimo 22 dicembre, ore 15.30.
Vi terremo informati.
 
189 - Gravi episodi di intolleranza contro la CISL a Padova - Forte e sentita solidarietà della CISL Funzione Pubblica Stampa E-mail
Funzione Pubblica
Venerdì 12 Dicembre 2008 23:15
Questa notte a Padova si sono verificati gravi episodi vandalici ed atti di aperto sabotaggio con la chiusura siliconata delle porte di ingresso delle sedi CAAF - Adiconsum e delle altre strutture sindacali CISL che erogano servizi agli iscritti ed ai cittadini. Sono stati inoltre apposti volantini con scritte quali ''oggi si blocca tutto. 12 dicembre sciopero generale''.
Il Segretario Generale della CISL FP, Giovanni Faverin, ha espresso forte e sentita solidarietà nei confronti della CISL di Padova affermando che gli attacchi vandalici e gli atti di intolleranza contro la CISL di Padova colpiscono in maniera inaccettabile il libero sindacato della CISL e tutti i suoi delegati e rappresentanti che quotidianamente operano al servizio ed a tutela degli iscritti e dei lavoratori.
Pubblichiamo il comunicato del Segretario Generale della CISL FP, Giovanni Faverin, una agenzia di stampa ed alcune fotografie dei luoghi colpiti.
 
187 - Mobilità - Il prossimo 12 gennaio si discute lo sblocco Stampa E-mail
Amministrazione Giudiziaria
Giovedì 11 Dicembre 2008 21:15
Nel corso dell’incontro che si è svolto in data odierna l’amministrazione, su richiesta di tutte le oo. ss., si è impegnata a discutere il prossimo 12 gennaio anche la questione relativa allo sblocco della mobilità, al fine di consentire a tutti i trasferiti di prendere possesso nei nuovi uffici, entro e non oltre la prossima primavera, e creare i presupposti per la pubblicazione di un nuovo interpello.
La CISL non farà mancare in quella sede il proprio impegno per conseguire, in tempi rapidissimi, la soluzione del problema nell’interesse dei lavoratori trasferiti e di quelli che aspirano al trasferimento.
 
185 - Lavoratori Postali e della Zecca dello Stato - Imminente l'immissione nei ruoli Stampa E-mail
Amministrazione Giudiziaria
Giovedì 11 Dicembre 2008 20:32
Nel corso dell’incontro di oggi l’amministrazione ha comunicato che il DPCM di rideterminazione delle dotazioni organiche, già firmato dal Ministro della Funzione Pubblica il 28 novembre scorso, è stato controfirmato dal Ministro dell’Economia.
Durante l’incontro l’amministrazione ha anche comunicato che stanno per essere spedite le lettere con le quali viene chiesto ai lavoratori postali e della Zecca dello Stato l’assenso ad essere inquadrati nei ruoli dell’amministrazione giudiziaria, con permanenza nell’attuale sede di servizio, fino alla determinazione, con decreto ministeriale, delle piante organiche dei singoli uffici giudiziari.
Al termine dell’incontro l’amministrazione ha dato formali assicurazioni in ordine alla trasformazione in full time del rapporto di lavoro degli operatori assunti in part time.
 
183 - Giornata dei diritti umani - Insieme, con la CISL, per i diritti umani Stampa E-mail
Funzione Pubblica
Martedì 09 Dicembre 2008 16:25
Domani, in conclusione dell’anno di celebrazione promosso dall’ONU ed iniziato il 10 dicembre 2007, si ricordano i 60 anni della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.
La celebrazione di questo evento fornirà spunti di riflessione anche nel mondo del lavoro e sarà l’occasione per far comprendere ai lavoratori l’importanza di promuovere la dignità dell’uomo in tutto il mondo e di valorizzare gli obiettivi realizzati nel nostro paese.

Pubblichiamo la nota del Segretario Generale della CISL FP, Giovanni Faverin, ed il volantino illustrativo.

 

 

 
181 - Stabilizzazione Ex LSU - Finalmente le firme dei contratti di lavoro a tempo indeterminato Stampa E-mail
Amministrazione Giudiziaria
Martedì 09 Dicembre 2008 02:05

Dopo circa 12 anni di precariato i lavoratori a tempo determinato, già lavoratori socialmente utili, firmeranno, tra il 15 ed il 23 dicembre prossimi, il contratto di lavoro a tempo indeterminato.
La firma avverrà, innanzi ad un dirigente munito di apposita delega, in sei sedi distribuite sul territorio nazionale e precisamente:

  • Genova, ove firmeranno i lavoratori in servizio nei distretti di Genova, Torino, Firenze, Milano, Brescia;
  • Bologna, ove firmeranno i lavoratori in servizio nei distretti di Bologna, Ancona, Venezia, Trieste, Trento;
  • Roma, ove firmeranno i lavoratori in servizio nei distretti di Roma, Perugia, L’Aquila;
  • Salerno, ove firmeranno i lavoratori in servizio nei distretti di Salerno, Napoli, Bari, Catanzaro, Reggio Calabria, Potenza, Campobasso, Lecce;
  • Palermo, ove firmeranno i lavoratori in servizio nei distretti di Palermo, Messina, Catania, Caltanissetta;
  • Cagliari, ove firmeranno i lavoratori in servizio nel distretto di Cagliari.
L’assunzione in servizio avverrà improrogabilmente con decorrenza 29 dicembre 2008. Contestualmente alla firma del contratto a tempo indeterminato i lavoratori sottoscriveranno le dimissioni dal rapporto di lavoro a tempo determinato innanzi al dirigente delegato, che provvederà a sottoscrivere la presa d’atto.
Il personale che firmerà il contratto di lavoro a tempo indeterminato sarà assegnato all’ufficio presso il quale presta servizio, in attesa della rideterminazione delle piante organiche dei singoli uffici giudiziari.
Poiché l’assunzione a tempo indeterminato comporta la estinzione del precedente rapporto a tempo determinato, a cura della sede provinciale INPDAP competente per territorio sarà erogato ai lavoratori interessati il Trattamento di Fine Rapporto (TFR).
 
179 - Riorganizzazione del Ministero della Giustizia - Convocate le oo. ss. Stampa E-mail
Funzione Pubblica
Martedì 02 Dicembre 2008 16:50
Le oo. ss. del personale e dei dirigenti sono state convocate per il prossimo 11 dicembre, ore 14.30, al fine di discutere il progetto di riorganizzazione del Ministero della Giustizia. Pubblichiamo copia della convocazione e copia della scheda riassuntiva del progetto di riorganizzazione. Vi terremo informati.
 
3 - Contratto Integrativo - Dalla settimana prossima i tavoli tecnici Stampa E-mail
Ministero della Giustizia
Lunedì 12 Gennaio 2009 19:00
Si è svolto in data odierna il programmato incontro sul nuovo Contratto Integrativo. Nel corso della riunione la CISL ha ribadito che la stipula del nuovo contratto integrativo è un atto dovuto e improrogabile in quanto solo con esso è possibile avviare le procedure per i passaggi tra le aree e all’interno delle aree.
Per tale motivo la CISL ha chiesto di proseguire le trattative attraverso una calendarizzazione dei lavori ed attraverso la convocazione di tavoli tecnici distinti per ciascuna delle amministrazioni in cui si articola il Ministero della Giustizia (amministrazione giudiziaria; amministrazione penitenziaria; amministrazione della giustizia minorile; amministrazione degli archivi notarili).
La proposta della CISL è stata accolta. Ed infatti dalla settimana prossima si prosegue con il tavolo tecnico presso le singole amministrazioni e, quindi, anche presso l’amministrazione giudiziaria e quella degli archivi notarili.
Vi terremo informati.
 
1 - Stabilizzazione precari - Una vittoria della CISL Stampa E-mail
Amministrazione Giudiziaria
Mercoledì 07 Gennaio 2009 12:53
La fine del 2008 ha visto la definitiva assunzione di oltre 1500 lavoratori già socialmente utili e la definitiva immissione nei ruoli dei lavoratori postali e della Zecca dello Stato. Prossimo è il passaggio in full time degli operatori giudiziari assunti in part time. Possiamo oggi affermare che il problema del precariato nell’amministrazione giudiziaria, dopo 12 anni, è definitivamente risolto.
Non è retorico rammentare come si è arrivati a questo importante risultato che, giova ricordare, dà stabilità di lavoro e certezze ad oltre duemila lavoratori ed alle loro famiglie. In particolare, ferma restando l’importanza dell’inquadramento nei ruoli dei lavoratori Postali e della Zecca dello Stato, per i quali la CISL ha sempre mantenuto costante attenzione ed impegno, come dimostrano i risultati raggiunti e le iniziative intraprese, attestate dai tanti comunicati diffusi in questi anni, significativa è la vicenda della definitiva assunzione dei lavoratori a tempo determinato, già LSU.
Il punto di svolta della stabilizzazione degli ex LSU è arrivato con l’approvazione della legge finanziaria 2007 (legge n.296/2006). Tale legge, infatti, voluta fortissimamente dal movimento sindacale ed in particolare dalla CISL, ai commi 519 e 521 dell’art.1 ha previsto la stabilizzazione per circa settemila precari delle pubbliche amministrazioni, tra cui i precari dell’amministrazione giudiziaria, previo superamento di una prova selettiva e previa disponibilità del posto in organico (cfr. giudiziarionews n. 3 del 10.1.2007). Approvata e pubblicata la legge subito si sono posti due problemi: quello della modalità di stabilizzazione e quello derivante dalla indisponibilità del posto in organico per circa 1200 degli oltre 1500 ex LSU.
In merito alla prima questione l’amministrazione ha deciso, sin dai primi mesi del 2007, di realizzare la stabilizzazione attraverso un percorso selettivo sulla base di una interpretazione letterale della norma. Tale decisione ha sollevato numerose proteste motivate dal fatto che nelle altre amministrazioni pubbliche, ad eccezione della Giustizia Minorile, la stabilizzazione stava avvenendo (o era avvenuta) senza alcuna selezione ossia attraverso la mera firma dei contratti di lavoro a tempo indeterminato. Solo la CISL ha condiviso ed appoggiato la decisione dell’amministrazione in quanto convinta che soltanto un percorso rigorosamente rispettoso della norma avrebbe potuto impedire l’accoglimento dei ricorsi contro la stabilizzazione che inesorabilmente sarebbero stati presentati dalle ben note organizzazioni specializzate in ricorsi (cfr. giudiziarionews n.262 del 17.12.2007). E’ importante sottolineare che la posizione della CISL è stata condivisa e sostenuta anche dai lavoratori interessati i quali, avendo partecipato in quota CISL alle trattative presso il Ministero, attraverso una qualificata rappresentanza, hanno inteso perfettamente i termini della questione e, conseguentemente, hanno diligentemente preparato e con profitto sostenuto la prova selettiva.
I FATTI HANNO DATO RAGIONE ALLA CISL (ED AI LAVORATORI). Infatti, subito dopo la pubblicazione del bando, con un sincronismo perfetto, sono stati depositati svariati ricorsi. Ma tutti sono stati respinti (cfr. giudiziarionews n.36 del 25.3.2008 e n.46 del 4.4.2008). Per questo è possibile affermare che la vicenda della stabilizzazione degli ex LSU segna la prima cocente sconfitta del “partito dei ricorrenti” che, nel corso degli ultimi otto anni, ha letteralmente massacrato i lavoratori giudiziari, distruggendo, per via giudiziaria, tutto ciò che contrattualmente era stato costruito in loro favore e così cancellando i più importanti diritti, come quello alla progressione professionale (economica e giuridica) ed alla mobilità. Incommensurabili sono i danni morali e materiali che i ricorrenti hanno cagionato ai singoli lavoratori ed alle loro famiglie.
La seconda questione (la indisponibilità del posto in organico per quasi tutti gli ex LSU) ha trovato soluzione in occasione del taglio del 10% alle risorse degli organici del personale non dirigente imposto dal DL 112/08. Ed invero la modalità del taglio scelta unilateralmente dall’amministrazione (soppressione di tutti i posti scoperti nelle posizioni economiche C2 e C3) ha consentito di creare la disponibilità in organico dei posti necessari per la stabilizzazione degli ex LSU, per l’immissione nei ruoli dei lavoratori postali e della Zecca dello Stato e per la trasformazione in full time del rapporto di lavoro degli operatori assunti in part time. La CISL, pur esprimendo netta contrarietà alla politica dei tagli, ha sottolineato come la modalità di taglio scelta dall’amministrazione andava accettata perché consentiva la definitiva soluzione del problema precariato nell’amministrazione giudiziaria anche e soprattutto in considerazione del fatto che il quadro normativo allora delineatosi avrebbe sottoposto, dal 2009, la stabilizzazione dei precari a tali e tanti vincoli da renderla praticamente impossibile (cfr. giudiziarionews n.107 del 23.7.2008). Spiace ricordare come la CISL sia stata attaccata da altre sigle sindacali che, diffondendo comunicati dai titoli forti (“le bugie hanno le gambe corte”), l’hanno accusata di mentire spudoratamente e di illudere i lavoratori. E’ stato gioco facile per la CISL confutare le risibili argomentazioni contenute nei predetti comunicati attraverso la semplice (anzi banale) lettura delle norme vigenti sulla materia (cfr. giudiziarionews n.113 del 26.7.2008).
ANCHE QUESTA VOLTA I FATTI HANNO DATO RAGIONE ALLA CISL. Se non si fosse operata a luglio quella rimodulazione della dotazione organica la stabilizzazione ci sarebbe stata ma solo per trecento ex LSU. Tutti gli altri sarebbero rimasti al palo, senza più alcuna garanzia sul futuro.
La vicenda della stabilizzazione dei precari non è completamente conclusa in quanto resta aperta la questione della sede. Infatti tutti gli stabilizzati sono stati assegnati solo provvisoriamente nella sede ove già prestavano servizio. Si pone ora il problema, tutt’altro che secondario, di coniugare l’interesse dei neo stabilizzati a permanere nella stessa sede con l’interesse alla mobilità di tutti quei lavoratori (e sono tanti) che da anni lavorano lontani dalle loro famiglie e dalle località di origine. Tale problema, ad avviso della CISL, va affrontato a partire dall’immediato sblocco della mobilità ossia dalla immediata esecuzione dei provvedimenti di trasferimento già disposti e dalla pubblicazione di nuovi interpelli. Ed è questo l’obiettivo che la CISL si prefigge di raggiungere sin dal prossimo incontro del 12 gennaio.
 
192 - FUA 2008 - Sottoscritta l'Ipotesi di Accordo Stampa E-mail
Funzione Pubblica
Lunedì 22 Dicembre 2008 22:32
In data odierna, nel corso del programmato incontro, è stata sottoscritta dalla CISL, dalla UIL e dalla CONFSAL UNSA la ipotesi di accordo sui criteri di attribuzione del Fondo Unico di Amministrazione relativo all’anno 2008.
Come si evince dalla nota a verbale, che pubblichiamo, la CISL ha sottoscritto la ipotesi di accordo al solo fine di evitare ritardi nel pagamento delle somme ai lavoratori. Ed invero la CISL ritiene che:
  • la decisione di non aprire tempestivamente le trattative per il contratto integrativo danneggia fortemente i lavoratori in quanto la rapida sottoscrizione di un accordo avrebbe consentito di realizzare subito, con decorrenza 1 gennaio 2008, i passaggi all’interno delle aree e di avviare subito le procedure di accorpamento nell’area superiore dei profili professionali spalmati su due aree;
  • il mancato accoglimento della proposta CISL concernente lo scorrimento delle graduatorie relative all’attribuzione delle posizioni super ai lavoratori appartenenti alla posizione economica C1 arreca grave nocumento a questi lavoratori;
  • la soppressione della quota da destinare alla contrattazione decentrata tradisce la lettera e la ratio della norma contrattuale (art. 23, comma 8, secondo alinea CCNL 2006/2009) e svilisce il ruolo del tavolo negoziale aziendale, la cui funzione, in questa materia, rimane quella di ratificare decisioni adottate a livello centrale; 
Pubblichiamo copia della ipotesi di accordo sottoscritta e della nota a verbale apposta dalla CISL.
 
190 - Ufficiali giudiziari - Mobilità: applicazione extra distrettuale anche per gli Ufficiali giudiziari!!! Stampa E-mail
Amministrazione Giudiziaria
Lunedì 15 Dicembre 2008 02:56
In data odierna la CISL ha chiesto all’amministrazione di estendere l’istituto dell’applicazione extradistrettuale anche agli ufficiali giudiziari.
Infatti fino ad ora l’amministrazione ha escluso che gli ufficiali giudiziari potessero essere applicati fuori dal distretto, diversamente da tutti gli altri lavoratori giudiziari, sulla base di una pedissequa applicazione della normativa contenuta nel DPR 1229/1959.
Pubblichiamo copia della nota inviata all’amministrazione.
 
188 - Archivi Notarili - Riorganizzazione: l'Amministrazione non desiste Stampa E-mail
Archivi Notarili
Giovedì 11 Dicembre 2008 21:30
Nel corso della riunione che si è svolta nel pomeriggio di oggi la CISL, ascoltata in sede consultiva insieme alle altre oo. ss., ha dichiarato di essere favorevole in linea di principio alla riorganizzazione ed alla razionalizzazione delle risorse del Ministero della Giustizia, ma ha ribadito la propria contrarietà, già enunciata il 28 novembre scorso (cfr. giudiziarionews n.174 del 28.11.2008) sulla parte del progetto di riorganizzazione che coinvolge gli archivi notarili.
Sulle osservazioni della CISL l’amministrazione si è limitata a precisare che la scelta di estendere la riorganizzazione anche gli archivi notarli nasce da rilievi mossi nel 2007 dalla Funzione Pubblica e dalla Ragioneria Generale dello Stato.
 
186 - Contratto Integrativo - FUA 2008 - Il risultato dell'incontro di oggi Stampa E-mail
Funzione Pubblica
Giovedì 11 Dicembre 2008 20:47

Si è svolto in data odierna il programmato incontro su contratto integrativo e FUA 2008.

Contratto Integrativo
In merito al contratto integrativo la CISL ha chiesto la immediata apertura delle trattative, con la calendarizzazione dei lavori. La CISL ha sostenuto che la rapida sottoscrizione del contratto integrativo consentirebbe di realizzare subito i passaggi all’interno delle aree, anche con i fondi del FUA 2008, e per avviare le procedure di accorpamento nell’area superiore delle figure professionali collocate su due aree. ulla proposta della CISL l’amministrazione ha espresso il proprio dissenso, deliberando di aprire formalmente le trattative per il nuovo contratto integrativo dal prossimo 12 gennaio.

FUA 2008
In merito al FUA 2008 l’amministrazione ha fornito alle oo. ss. una nuova proposta e, su richiesta della CISL, un prospetto analitico sulla composizione del FUA 2008.
La CISL innanzitutto ha chiesto lo scorrimento delle graduatorie relative all’attribuzione delle posizioni super al personale appartenente alle posizioni economiche C1 il quale è l’unico ad essere penalizzato nel passaggio dal vecchio al nuovo sistema di classificazione. Sul punto l’amministrazione si è riservata di far conoscere le sue determinazioni.
La CISL poi si è dichiarata contraria all’aumento dei fondi per il pagamento dello straordinario e, come già fatto in passato sull’argomento (cfr. giudiziarionews n. 23 del 14.2.2008), ha invitato l’amministrazione ad esigere da capi degli uffici e dirigenti amministrativi il rispetto della normativa vigente che consente il pagamento del lavoro straordinario solo per attività inerenti l’assistenza all’udienza, la conduzione di automezzi speciali ed il presidio.
La CISL infine si è dichiarata contraria alla soppressione del fondo destinato alle sedi di contrattazione decentrata, soppressione richiesta da altre sigle sindacali, in quanto tale fondo è espressamente previsto dal CCNL comparto ministeri 2006/2009.
La riunione è stata rinviata al 22 dicembre prossimo per la definitiva sottoscrizione della ipotesi di accordo.
Pubblichiamo copia della nuova proposta dell’amministrazione e copia del prospetto analitico sulla composizione del FUA 2008.

 
184 Dirigenti - Nuovi criteri di conferimento degli incarichi dirigenziali di seconda fascia Stampa E-mail
Amministrazione Giudiziaria
Mercoledì 10 Dicembre 2008 16:51
A conclusione dell’incontro che si è svolto in data odierna, le oo. ss. dei dirigenti e l’amministrazione hanno concordato nuovi criteri per il conferimento degli incarichi dirigenziali di seconda fascia. In particolare il PDG del 10 dicembre 2007 risulta modificato negli artt. 5 ed 8.
Pubblichiamo il testo dell’accordo di concertazione sui criteri di conferimento degli incarichi dirigenziali dei dirigenti di seconda fascia.
 
182 - Crisi Econimica - Le misure anti-crisi in materia di lavoro: prime sommarie informazioni Stampa E-mail
Funzione Pubblica
Martedì 09 Dicembre 2008 14:56
E' stato pubblicato il 29 novembre 2008, sul Supplemento Ordinario n. 263 della Gazzetta Ufficiale n.280, il Decreto Legge n. 185 del 29 novembre 2008 che contiene una serie di misure per famiglie, immobili e imprese, finalizzate a ridurre l'impatto della crisi.
Pubblichiamo una tabella, elaborata dalla Federazione Nazionale, che contiene alcune prime sommarie informazioni.
 
180 - Vertenza Pubblico Impiego - Il percorso continua....... Stampa E-mail
Funzione Pubblica
Giovedì 04 Dicembre 2008 12:23

Pubblichiamo il documento che illustra la piattaforma rivendicativa della CISL FP nella vertenza pubblico impiego.

 

 

 
178 - Crisi economica - Le misure anti-crisi varate dal Governo Stampa E-mail
Amministrazione Giudiziaria
Martedì 02 Dicembre 2008 01:39
Pubblichiamo una guida ragionata alle misure varate dal Governo per il sostegno alle famiglie ed ai pensionati, al lavoro ed all’occupazione, contenute del DL 185 del 29 novembre 2008.
 
<< Inizio < Prec. 91 92 93 94 95 96 97 Succ. > Fine >>

Pagina 96 di 97