Login


Per gli allegati accedi qui!



Iscriviti alla CISL


Mondo CISL

Link consigliati:
Cisl
Il sito ufficiale della CISL
Cisl News
Le notizie, il mondo del lavoro e altro!
Cisl Funzione Pubblica
La nostra Federazione
Conquiste del lavoro
Quotidiano della CISL fondato nel 1948 da Giulio Pastore

Previsioni meteo

Click per aprire http://www.ilmeteo.it

Santo del giorno

Manifesti storici

Manifesti storici

Chi è online

 54 visitatori online

Statistiche

Utenti : 809
Contenuti : 2185
Link web : 10
Tot. visite contenuti : 1528376
Home
Benvenuto in CISL FP GIUSTIZIA
24 - Progressioni economiche - Anche il DOG differisce il termine di presentazione delle domande Stampa E-mail
Amministrazione Giudiziaria
Venerdì 19 Gennaio 2018 23:59

Con provvedimento del 19 gennaio l’amministrazione giudiziaria ha prorogato al 12 febbraio pv il termine di presentazione delle domande relative alla procedura di attribuzione della posizione economica immediatamente superiore.

 
22 - Mobilità – interpello operatori 2017: alcune precisazione della DG personale Stampa E-mail
Amministrazione Penitenziaria
Giovedì 18 Gennaio 2018 22:18

Con nota trasmessa alle oo ss il DG del personale ha precisato che l’interpello per operatori recentemente pubblicato non riguarda gli operatori – centralinisti non vedenti la cui mobilità segue altri canali in quanto tali lavoratori appartengono alle categorie protette.

 
20 - Progressioni economiche - differito di 15 giorni il termine di presentazione delle domande Stampa E-mail
Archivi Notarili
Giovedì 18 Gennaio 2018 22:11

Con nota inviata in data odierna alle oo ss il DG degli Archivi Notarili ha comunicato il differimento di 15 giorni del termine per la presentazione delle domande relative alle progressioni economiche 2017. Il nuovo termine scadrà il 12 febbraio pv.

 
18 - Progressioni economiche - la risposta dell’amministrazione alle osservazioni dei sindacati firmatari Stampa E-mail
Ministero della Giustizia
Mercoledì 17 Gennaio 2018 22:14

 
16 - Progressioni economiche - Il sindacato confederale chiede la valutazione per il personale del Gabinetto Stampa E-mail
Amministrazione Giudiziaria
Giovedì 11 Gennaio 2018 23:51

Cgil CISL e UIL, con nota inviata in data odierna, hanno chiesto al capo di gabinetto di procedere alla valutazione del personale in servizio presso gli uffici di diretta collaborazione del Ministro al fine di consentire agli stessi pari opportunità di partecipazione alle progressioni economiche rispetto agli altri lavoratori della giustizia.

 
14 - Intitolazione della CC. di Termini Imerese in memoria del Vice Brigadiere Antonino Burrafato. Stampa E-mail
Amministrazione Penitenziaria
Giovedì 11 Gennaio 2018 23:44

Pubblichiamo la nota del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria in ordine a: "Intitolazione della Casa circondariale di Termini Imerese alla memoria del Vice Brigadiere del Corpo degli Agenti di Custodia Antonio Burrafato medaglia d'oro al merito civile e  riconosciuto "Vittima del dovere"

 
12 - Intitolazione della CR. di Noto in memoria del Brigadiere Attilio Bonincontro Stampa E-mail
Amministrazione Penitenziaria
Giovedì 11 Gennaio 2018 23:34

Pubblichiamo la nota del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria in ordine a: "Intitolazione della Casa di Reclusione di Noto alla memoria del Brigadiere del Corpo degli Agenti di Custodia Attilio Benincontro,  riconosciuto "Vittima del dovere"

 
10 - Progressioni economiche - nuovo intervento dei sindacati firmatari Stampa E-mail
Ministero della Giustizia
Giovedì 11 Gennaio 2018 23:19

 

Dott.ssa Elisabetta Cesqui
Capo di Gabinetto

e per conoscenza

Dott.ssa Barbara Fabbrini
Direttore Generale del personale e della formazione


Dott. Pietro Buffa
Direttore Generale del personale e delle risorse

Dott. Vincenzo Starita
Direttore Generale del personale delle risorse
e per l’attuazione dei provvedimenti del giudice minorile

Dott. Renato Romano
Direttore Generale degli Archivi Notarili


Le scriventi organizzazioni sindacali, firmatarie dell’accordo sulle progressioni economiche, stanno riscontrando diverse criticità nella procedura che vengono segnalate dai lavoratori man mano che procedono alla stesura delle istanze.

Tali criticità vengono schematicamente di seguito riportate:


1. Nello schema di domanda dell’organizzazione giudiziaria ed in quello dell’amministrazione penitenziaria è specificato che l’anzianità di servizio nel comparto ministeri è calcolata al netto dell’anzianità di servizio nello stesso profilo professionale e nella fascia retributiva attuale (“…di prestare servizio nel Comparto Ministeri – Profilo professionale del Ministero della Giustizia ad eccezione del periodo di servizio già indicato nel punto A...”). Tale specificazione è arbitraria in quanto non trova riscontro nel testo dell’accordo e nel testo del bando dell’organizzazione giudiziaria (trova viceversa riscontro nel bando dell’amministrazione penitenziaria).  Nei predetti documenti (ad eccezione del bando dell’amministrazione penitenziaria) è prevista l’attribuzione del punteggio di 0,5 per ciascun anno di servizio prestato (o frazione superiore a sei mesi) nel comparto ministeri – profili professionali del ministero della giustizia e nient’altro. Per la motivazione sopra esposta è necessaria una tempestiva rettifica dello schema di domanda, per evitare errori nella compilazione, nonché la rettifica del bando dell’amministrazione penitenziaria).

2. Nell’art. 2 dell’accordo è precisato che “possono partecipare alla procedura per l'attribuzione della fascia economica immediatamente superiore tutti i dipendenti in servizio alla data del 1 gennaio 2017 con contratto di lavoro a tempo indeterminato, appartenenti ai ruoli del Ministero della giustizia, anche se in posizione di comando presso altra pubblica amministrazione, e che abbiano alla stessa data maturato un'anzianità di almeno 2 anni nella fascia economica di appartenenza, con esclusione di quelli per i quali è cessato il rapporto di lavoro con l'Amministrazione della giustizia nel corso dell'anno 2017”. Secondo quanto convenuto pertanto ciò che rileva ai fini della partecipazione alla procedura è, oltre all’essere in servizio con rapporto a tempo indeterminato al 1.1.2017, il possedere una anzianità di almeno 2 anni nella fascia economica di appartenenza.  Mentre i bandi riportano fedelmente tale assunto, gli schemi di domanda aggiungono requisiti non previsti dall’accordo ossia quello del profilo professionale (“di essere dipendente a tempo indeterminato dell’Amministrazione della Giustizia e di aver maturato al 1 gennaio 2017 un'anzianità di servizio nello stesso profilo professionale e nella fascia retributiva di appartenenza di almeno due anni”) ovvero quello dell’amministrazione (“di aver maturato, alla data di pubblicazione del bando un’anzianità di servizio nell’Amministrazione della Giustizia nella fascia retributiva di appartenenza di almeno due anni”). Considerato che la previsione di tali ulteriori requisiti è arbitraria, si richiede la rettifica degli schemi di domanda sempre al fine di evitare errori nella compilazione ovvero, nello specifico, che lavoratori i quali hanno l’anzianità di fascia ma non di amministrazione e/o di profilo siano indotti a non presentare l’istanza.

3. Nel modello di domanda dell’amministrazione penitenziaria ed in quello della Giustizia minorile  è precisato che il servizio prestato in altro “comparto del Ministero della Giustizia” viene valutato alla stregua del servizio prestato in altra pubblica amministrazione (punteggio 0,1 all’anno). Tale assunto è arbitrario perché non trova riscontro né nella lettera dell’accordo né nella lettera del bando. Le scriventi organizzazioni sindacali chiedono pertanto la immediata correzione degli schemi di domanda al fine di evitare errori nella compilazione.

4. Permangono ancora incertezze in merito alla certificazione da parte dei dirigenti amministrativi e dei magistrati dirigenti del raggiungimento degli obiettivi da parte dei lavoratori degli uffici giudiziari. La nota circolare diramata dalla direzione generale del personale, da noi richiesta, non ha sortito gli effetti sperati. Pertanto occorre un nuovo intervento il quale chiarisca che la valutazione va rilasciata d’ufficio ai lavoratori e che nell’organizzazione giudiziaria la stessa fa riferimento in via esclusiva alla contrattazione integrativa di ciascun ufficio relativa al FUA degli anni 2013/2014/2105 ed al raggiungimento degli obiettivi assegnati a ciascun ufficio e/o all’unità organizzativa.

5. Non risulta possibile dichiarare nella domanda i periodi di lavoro a tempo determinato che il personale ha svolto negli uffici. Sul punto si rammenta che l’accordo fa riferimento al servizio prestato nel ministero della giustizia senza alcuna distinzione tra lavoro a tempo determinato e lavoro a tempo indeterminato. Pertanto occorre porre in essere in tempi rapidi quanto necessario per consentire ai lavoratori di dichiarare i periodi a tempo determinato svolti al fine di ricevere anche per gli stessi il punteggio previsto dall’accordo e dal bando.

6. Per quanto concerne la procedura telematica di inoltro delle domande si richiede l’inserimento nel Form di domanda anche di una ulteriore casella di testo adibita a campo “note” nel quale il candidato possa annotare ogni utile precisazione di quanto dichiarato nei campi a risposta obbligatoria.

Considerata la rilevanza delle problematiche, la cui positiva soluzione è fondamentale per evitare l’incardinarsi di un contenzioso innanzi all’AG competente, e la circostanza che per molti giorni il cattivo funzionamento delle procedure telematiche ha impedito al personale giudiziario di inoltrare le domande, le scriventi organizzazioni sindacali, in aggiunta alle istanze in premessa formulate, chiedono un differimento di almeno quindici giorni del termine di presentazione delle domande.

 

 
8 - Progressioni economiche - Precisazioni del DAP Stampa E-mail
Amministrazione Penitenziaria
Mercoledì 10 Gennaio 2018 21:32

 
6 - Rinnovo RSU - Mappatura sedi RSU archivi notarili Stampa E-mail
Archivi Notarili
Mercoledì 10 Gennaio 2018 20:26

 
23 - Mobilità - Sblocco dei trasferimenti dei vincitori degli interpelli: intervento unitario Stampa E-mail
Amministrazione Penitenziaria
Venerdì 19 Gennaio 2018 23:28

Con nota inviata il 17 gennaio scorso CGIL CISL UIL ed UNSA hanno chiesto lo sblocco dei trasferimenti del personale che è risultato vincitore degli ultimi interpelli. vi terremo informati sugli sviluppi

 
21 - progressioni economiche - nuova nota del DGMC Stampa E-mail
Giustizia Minorile
Giovedì 18 Gennaio 2018 22:14

 
19 - Criteri per l'attribuzione degli incarichi di Responsabile di Area/Sezione staccata degli UEPE Stampa E-mail
Giustizia Minorile
Mercoledì 17 Gennaio 2018 23:15


Si è svolto l'11 gennaio scorso l'incontro al DGMC per i criteri di attribuzione degli incarichi di Responsabile di Area/Sezione distaccata. All'incontro erano presenti il Direttore Generale del Personale, Starita, ed il Direttore Generale EPE,Castellano, i quali hanno provveduto ad illustrare la proposta che pubblichiamo .
Il Direttore Generale Starita, in premessa alla discussioni di cui all’ordine del giorno, ha provveduto a fornire spiegazioni in merito alla mancata consultazione riguardo  l'interpello nazionale per Direttori di Uffici locali EPE, evidenziando come il DM inerente la distribuzione degli UEPE sul territorio, prevedendo criteri di massima, consentisse all'Amministrazione di provvedere unilateralmente alla nomina dei direttori.
CGIL, CISL e UIL hanno stigmatizzato fermamente il comportamento dell'Amministrazione poco rispettoso delle relazioni sindacali, rammentando come gli istituti della informazione e della consultazione-confronto sia necessario all'amministrazione per acquisire quegli elementi che consentono di raggiungere il miglior funzionamento del modello organizzativo adottato attraverso il contributo di chi opera quotidianamente per realizzare la mission dell'Amministrazione. Senza tale contributo si potrebbero determinare problematiche organizzative difficilmente risolvibili partendo da una visione meramente astratta e verticistica.
Entrando nel merito della proposta, il Direttore Generale Starita ha chiarito che il punteggio elevato (40 punti) attribuito dall’amministrazione al primo criterio di selezione ("Adeguata Competenza") rappresenta un punto di equilibrio essenziale perché possano essere designati responsabili non soltanto coloro che hanno più anzianità di servizio e titoli di studio ma anche quanti abbiano esperienza, conoscenza, competenze  e capacità gestionali, organizzative e  relazionali.
In proposito, dopo ampio dibattito, CGIL, CISL, UIL, proprio allo scopo di equilibrare il punteggio attribuito ai requisiti richiesti e per rendere più trasparente e più oggettivo il criterio di selezione, hanno proposto di apportare le seguenti modifiche:
- al punto 1. L'introduzione di un punteggio per coloro che per lunghi periodi hanno sostituito il direttore svolgendo compiti di reggenza e quindi di gestione dell’Ufficio anche su più sedi e per un lungo periodo
- al punto 2. Articolazione specifica del punteggio complessivo (15 punti), attribuendo una scala di punteggio a ciascuno dei tre criteri proposti: 3 punti per la competenza tecnica; 5 punti per capacità relazionale ed affidabilità; 7 punti per le capacità gestionali ed organizzative
- al punto 3. L'elevazione a 20 del punteggio complessivo; l'attribuzione di un punteggio anche per il titolo di studio della scuola media superiore, per la laurea cd. breve nonché l’attribuzione di un punteggio anche per i Master di I livello, eguale a quanto previsto per i Master di II livello; l'attribuzione di 3 punti per il possesso di ulteriori lauree; l'eliminazione del corso di formazione susseguente alle procedure di riqualificazione, ritenuto lesivo per coloro che tale formazione non abbiano potuto sostenerla  nonché l'eliminazione del punteggio per le pubblicazioni, stante l'impossibilità di attribuirne la coerenza con l'attività svolta e la valenza scientifica.
Inoltre CGIL CISL e UIL hanno chiesto che, nell’assegnazione degli incarichi, venga data priorità a coloro che hanno il profilo professionale specifico, che venga sancita la durata triennale degli incarichi e che l’amministrazione provveda alla formale sostituzione dei capi area/sezione che dovessero assentarsi per lungo periodo. 
L'Amministrazione apprezzando la puntualità e concretezza di quanto proposto, si è riservata di approfondire quanto emerso dalla riunione.
A fine incontro il Direttore Generale, nel rispondere alle specifiche richieste di CGIL CISL e UIL, ha precisato che lo scorrimento della graduatoria INAIL sta portando all’assunzione di 28/30 nuovi assistenti sociali e ha informato i presenti che è in corso di definizione il bando relativo al concorso per l’assunzione degli assistenti sociali come previsto dalla legge di stabilità. Tale bando   dovrà essere pubblicato entro il 10 febbraio pv. A tal proposito, CGIL CISL e UIL manterranno alta l’attenzione verso il governo e quindi verso il Ministro della giustizia affinchè sia incrementato l’organico degli assistenti sociali e del restante personale in servizio presso l’esecuzione penale esterna. L’attività dell’amministrazione sarà assiduamente monitorata anche con riferimento agli interventi che continueremo a proporre sulla problematica degli organici in particolare.
Sarà nostra premura comunicarvi la data certa della pubblicazione del bando concorsuale ed informarvi sul proseguo delle iniziative.

 
17 - Visite fiscali - la nuova disciplina Stampa E-mail
Funzione Pubblica
Giovedì 11 Gennaio 2018 23:55

Pubblichiamo il dpcm 206/2017 recante la nuova disciplina delle visite fiscali nonché la nota esplicativa della federazione nazionale.

 
15 - Intitolazione della CC. di Agrigento alla memoria del Sovrintendente Pasquale Di Lorenzo. Stampa E-mail
Amministrazione Penitenziaria
Giovedì 11 Gennaio 2018 23:48

Pubblichiamo la nota del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria in ordine a: "Intitolazione della Casa circondariale di Agrigento alla memoria Sovrintendente Pasquale Di Lorenzo, medaglia d'oro al valore civile.

 
13 - Intitolazione della CC. di Trapani in memoria dell'Agente di Custodia Pietro Cerulli Stampa E-mail
Amministrazione Penitenziaria
Giovedì 11 Gennaio 2018 23:40

Pubblichiamo la nota del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria in ordine a: "Intitolazione della Casa circondariale di Trapani alla memoria dell'Agente di custodia Pietro Cerulli riconosciuto "Vittima del dovere"

 
11 - Progressioni economiche - nota di chiarimento del DGMC Stampa E-mail
Giustizia Minorile
Giovedì 11 Gennaio 2018 23:24

 

 
9 - Prescrizione contributi pensionistici dipendenti pubblici Stampa E-mail
Ministero della Giustizia
Giovedì 11 Gennaio 2018 22:52

 
7 - Rinnovo RSU - mappatura sedi RSU giustizia minorile e di comunità Stampa E-mail
Giustizia Minorile
Mercoledì 10 Gennaio 2018 20:46

 
5 - Rinnovo RSU - mappatura sedi RSU amministrazione penitenziaria Stampa E-mail
Amministrazione Penitenziaria
Mercoledì 10 Gennaio 2018 20:18

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 9 di 101