Login


Per gli allegati accedi qui!



Iscriviti alla CISL


Mondo CISL

Link consigliati:
Cisl
Il sito ufficiale della CISL
Cisl News
Le notizie, il mondo del lavoro e altro!
Cisl Funzione Pubblica
La nostra Federazione
Conquiste del lavoro
Quotidiano della CISL fondato nel 1948 da Giulio Pastore

Previsioni meteo

Click per aprire http://www.ilmeteo.it

Santo del giorno

Manifesti storici

Manifesti storici

Chi è online

 28 visitatori e 1 utente online

Statistiche

Utenti : 783
Contenuti : 1952
Link web : 10
Tot. visite contenuti : 1276725
Home
Benvenuto in CISL FP GIUSTIZIA
186 - Dirigenti - interpello per l’ufficio primo della DG del personale Stampa E-mail
Amministrazione Giudiziaria
Giovedì 19 Ottobre 2017 10:59

Con nota inviata alle organizzazioni sindacali, l’amministrazione ha comunicato l’avvenuta pubblicazione dell’interpello per la copertura della posizione dirigenziale dell’Ufficio I Affari Generale della Direzione Generale del personale e della formazione.

 
184 - Malattia - Il polo unico per le visite fiscali Stampa E-mail
Amministrazione Penitenziaria
Martedì 17 Ottobre 2017 09:34

Pubblichiamo la documentazione trasmessa dall’amministrazione in tema “disposizioni in materia di Polo Unico per le visite fiscali” (D.Lgs. n.75 del 27.5.2017).

 
182 - Mobilità - Interpello ausiliari ed operatori: ulteriore nota dell'amministrazione Stampa E-mail
Amministrazione Penitenziaria
Lunedì 16 Ottobre 2017 20:36

Pubblichiamo la ulteriore novità inviata dall'amministrazione in merito all'interpello per ausiliari ed operatori.

 
180 - Dirigenti - Retribuzione di posizione e di risultato 2016 (attività 2015): il sindacato confederale sollecita l'avvio delle trattative Stampa E-mail
Amministrazione Giudiziaria
Mercoledì 11 Ottobre 2017 12:30

Con nota inviata all'amministrazione cgil cisl e uil hanno sollecitato l'avvio delle trattative per la definizione dei criteri di pagamento della retribuzione di posizione e di risultato per l'anno 2016 (attività 2015).

 
178 - Mobilità - Interpello straordinario per assistente amministrativo Stampa E-mail
Amministrazione Penitenziaria
Martedì 10 Ottobre 2017 09:09

Pubblichiamo l'interpello straordinario per la figura professionale di assistente amministrativo. Le domande dovranno essere presentate entro il prossimo 16 ottobre.

 
176 - Mobilità - Interpello straordinario per ausilirio Stampa E-mail
Amministrazione Penitenziaria
Martedì 10 Ottobre 2017 08:53

Pubblochiamo l'interpello straordinario per la figura professionale dell'ausiliario. Le domade dovranno essere presentate entro il prossimo 16 ottobre.

 
174 - Uffici di livello dirigenziale non generale – Schema DM di individuazione Stampa E-mail
Archivi Notarili
Lunedì 02 Ottobre 2017 11:21

Pubblichiamo lo schema di DM, trasmesso alle oo ss, relativo alla individuazione degli uffici dirigenziali non generali ed alla definizione dei relativi compiti.

 
172 - Formazione – Il decreto organizzativo della nuova direzione generale della formazione Stampa E-mail
Amministrazione Penitenziaria
Martedì 26 Settembre 2017 16:34

Pubblichiamo il decreto organizzativo della direzione generale formazione sottoscritto dal DG lo scorso 1 agosto

 
170 - Progressione economiche - Facciamo chiarezza Stampa E-mail
Ministero della Giustizia
Mercoledì 20 Settembre 2017 14:16


Perché fare chiarezza? E’ questa la domanda che ci siamo posti in questi giorni. Infatti è giusto criticare se alla base ci sono argomenti tecnico-contrattuali e politici. In caso contrario la critica diventa populismo e fa male a chi lavora e aspetta i giusti riconoscimenti per l’impegno profuso.
CGIL CISL UIL UNSA e FEDERAZIONE INTESA hanno messo in campo, dal 26 aprile ad oggi, ogni iniziativa utile al fine di raggiungere gli obbiettivi prefissati e, al momento, sia pure con qualche lieve ritardo stanno ottenendo quanto convenuto con il ministro Orlando. In una fase politica ed economica così complessa, come quella attuale, non è cosa da poco.
Noi badiamo ai fatti concreti: tra nessun accordo ed un accordo abbiamo scelto di costruire un percorso condiviso al fine di raggiungere obbiettivi concreti in favore di tutti i lavoratori della giustizia. Per meglio comprendere i contenuti di questo percorso riportiamo una breve analisi la quale consentirà ai lavoratori di capire anche quali saranno gli sviluppi futuri che deriveranno dalla completa applicazione dell'accordo del 26 aprile 2017.

  • Sulla base della normativa vigente (art. 45 D.L.vo 165/2001 e CCNL 2006/2009 comparto ministeri, sottoscritto da tutte le organizzazioni sindacali) le progressioni economiche all’interno delle aree nei ministeri (e in tutte le altre pubbliche amministrazioni) vengono finanziate con le risorse del FUA (precisamente  con la parte fissa del Fondo Unico di Amministrazione  ossia con le somme che essendo finanziate ogni anno dalla legge di stabilità hanno carattere di certezza e stabilità). Pertanto non esiste una modalità diversa per attribuire ai lavoratori progressioni economiche.
  • Nell’ordinamento professionale vigente, delineato dal citato CCNL 2006/2009, sottoscritto da tutte le organizzazioni sindacali, in ciascuna figura professionale le originarie posizioni economiche e giuridiche sono state sostituite con posizioni solo economiche per cui all’interno della stessa figura professionale le progressioni possono solo essere economiche. Il predetto ordinamento consente sì il passaggio da un profilo all’altro nell’ambito della stessa area ma lo stesso avviene attraverso un altro istituto, che si chiama flessibilità (artt.16 CCNL 2006/2009 e 20 CCNI Min. Giustizia), ed attraverso un’altra e distinta procedura. Inoltre l’accordo del 26 aprile relativo al DOG prevede, oltre ai passaggi economici, anche la realizzazione della predetta flessibilità ossia la possibilità (a domanda del lavoratore) di cambiare profilo professionale. Tale accordo, sarà recepito con decreto del Ministro Orlando, che sarà emesso entro fine mese, come dallo stesso assicurato nella riunione del 13/9 u.s.
  • Il numero dei passaggi economici concordati il 13 settembre scorso è stato determinato dalla entità delle somme stanziate per tale scopo. La trattativa che ha definito l’ammontare delle somme da destinare alle progressioni, che si è svolta lo scorso 22 giugno, è stata particolarmente complessa ed intensa attesa la necessità per le scriventi oo ss di ottenere il massimo possibile per i lavoratori. Le progressioni sono state distribuite secondo la stessa percentuale (28% circa) per ciascun profilo professionale e per ciascuna posizione economica, senza eccezioni. Nella definizione dei punteggi, che hanno dovuto armonizzare le esigenze di tutti i Dipartimenti, si è seguito il principio generale della equa ponderazione della anzianità di servizio (max 30 punti) e dei titoli di studio (max 30 punti), riconoscendo un punteggio anche ai titoli di studio inferiori (scuola primaria e scuola secondaria di primo grado) visto che le progressioni riguardano tutte  e tre le aree professionali. Nessun punteggio è stato previsto per la valutazione del lavoratore da parte della dirigenza dell’ufficio e/o per la formazione né è stata prevista, come in altri ministeri, una prova selettiva. E’ stata concordata solo una formazione successiva in favore dei vincitori delle procedure.
  • La questione relativa ai titoli di studio specialistici (master, specializzazioni etc), come da nota a verbale sottoscritta da tutte le scriventi, non è stata inserita tra i criteri delle progressioni a causa della contrarietà delle Amministrazioni di tutti i Dipartimenti. Infatti le stesse hanno addotto motivazioni relative alla tempistica ristretta delle procedure (entro la fine dell’anno). Riteniamo che ciò sia totalmente addebitabile alla responsabilità delle Amministrazioni stesse, in considerazione del fatto che le scriventi già dal maggio scorso hanno più volte sollecitato le controparti a sottoscrivere nei tempi l’accordo.
  • Per quanto riguarda il DOG la esclusione dalle progressioni economiche dei cancellieri e degli ufficiali giudiziari vincitori delle procedure ex art. 21 quater L. 132/2015, o di coloro che conseguano il passaggio prima della fine della procedura relativa alle progressioni economiche,  è stata decisa al fine di evitare che gli stessi, in ragione del punteggio per anzianità e titoli, cumulassero, oltre al passaggio di area, anche il beneficio della progressione economica (F5 o F6).

Si rammenta inoltre che, dopo l’accordo del 26 aprile relativo al DOG, a seguito della sottoscrizione dell’accordo sulle progressioni economiche il 13 settembre us, si procederà:
a) alla definizione delle procedure per i passaggi di profilo all’interno delle aree (cambio, a domanda, del profilo professionale di appartenenza), previa rimodulazione delle dotazioni organiche di area;
b) alla definizione delle procedure per il passaggio immediato di 270 ausiliari nell’area seconda, con relativa graduatoria aperta per ulteriore scorrimento;
c) alla estensione ope legis dell’art. 21 quater alle altre figure tecniche ex b3 di tutti i Dipartimenti (su quest’ultimo punto il Ministro ha ribadito il suo personale impegno);
d) allo scorrimento delle graduatorie ex art. 21 quater, ossia al progressivo inquadramento in area terza entro giugno 2019 dei cancellieri e degli ufficiali giudiziari collocati nella medesima graduatoria.

L’obbiettivo primario di CGIL CISL UIL UNSA e FEDERAZIONE INTESA è anche quello di conseguire, già nel 2018, ulteriori progressioni economiche (secondo gli impegni già assunti con l’amministrazione) e di prevedere nell’organizzazione giudiziaria, come per gli altri dipartimenti, le posizioni organizzative e/o la indennità di direzione, anche attraverso un adeguato rifinanziamento del FUA. Abbiamo, con le nostre continue pressioni, avviato un percorso graduale che coinvolgerà tutti i lavoratori della Giustizia.

 
168 - Progressioni economiche 2017 - Il testo dell'Accordo Stampa E-mail
Ministero della Giustizia
Giovedì 14 Settembre 2017 18:46

 
185 - Dirigenti penitenziari - conferimento degli incarichi non superiori Stampa E-mail
Amministrazione Penitenziaria
Giovedì 19 Ottobre 2017 10:47

Pubblichiamo la comunicazione relativa all’avvio della procedure per il conferimento degli incarichi dirigenziali non superiori.

 
183 - Assunzione contingente di Funzionari della professionalità di servizio sociale al DGMC - I risultati della riunione del 12 settembre us Stampa E-mail
Giustizia Minorile
Martedì 17 Ottobre 2017 09:30


Si è svolto il 12 settembre scorso il programmato incontro al DGMC in tema di assunzione di un contingente di funzionari della professionalità di servizio sociale dalla graduatoria di un concorso INAIL già espletato in ambito regionale.

Alla riunione, oltre al Capo Dipartimento Tuccillo, che si è limitato a salutare i presenti, hanno partecipato il Direttore Generale del Personale Starita, il Direttore Generale EPE Castellano ed i dirigenti di staff.

Il dott. Starita ha illustrato la volontà dell’amministrazione di assumere un contingente di 43/44 funzionari di servizio sociale dalla graduatoria INAIL sopra indicata. Lo stesso direttore generale ha precisato che i neo assunti saranno assegnati unicamente agli Uffici EPE che presentano gravi scoperture e prioritariamente a quelli presenti nelle regioni nell’ambito delle quali si è svolto il concorso INAIL.

Il direttore generale Starita, inoltre, ha evidenziato la impossibilità, anche per ragioni di tempo, di procedere ad un interpello straordinario preventivo per la figura professionale di funzionario di servizio sociale. Per tale motivo, a tutela dei funzionari di servizio sociale in servizio, lo stesso direttore generale ha proposto di accantonare una specifica aliquota di posti vacanti da destinare alla mobilita interna subito dopo le predette assunzioni.

Il direttore generale Starita ha poi preannunciato che la prossima Legge di Stabilita, attualmente al vaglio del Parlamento, verosimilmente conterrà l’autorizzazione ad assumere 300 funzionari di servizio sociale, al netto delle assunzioni già autorizzate. Queste ultime saranno effettuate in parte dalla graduatoria INAIL, per la parte residua dalle graduatorie di concorsi svolti presso altri enti, in particolare presso gli enti locali.

CGIL, CISL e UIL, stante gli obblighi normativi, hanno condiviso l'impostazione proposta ma hanno colto l'occasione per rappresentare alcuni aspetti del nuovo modello organizzativo che hanno destato perplessità in quanto coinvolgono operativamente il già esiguo numero di personale presente il quale con difficoltà riesce allo stato ad adempiere ai compiti istituzionali. Ci riferiamo ad esempio al servizio di antenne operative negli Istituti penitenziari, all'apertura di sportelli presso i tribunali finalizzati alla  misura della messa alla prova  o all'assegnazione di funzionari  giuridico pedagogici presso gli UIEPE e gli UDEPE senza la determinazione a monte delle loro competenze operative e professionali nel settore dell'esecuzione penale esterna ossia non prettamente detentive.

Il direttore generale Castellano ha chiarito che queste nuove modalità organizzative e quindi operative sono finalizzate a deflazionare il lavoro degli Uffici di esecuzione penale esterna realizzando una interazione immediata con i legali e con l'utenza. Inoltre la stessa ha precisato che la presenza di personale educativo, seppure in in numero ridotto, servirà ad avviare anche negli UIEPE e negli UDEPE l'attività multidisciplinare e multiprofessionale in favore dell'utenza.

CGIL, CISL e UIL hanno evidenziato l'esperienza dell'USSM di Napoli ove è attivo da circa vent'anni un contingente di funzionari pedagogici proprio per realizzare progetti multidisciplinari. Successivamente hanno invitato la dott.ssa Castellano a promuovere iniziative  formative finalizzate  a sensibilizzare la dirigenza sul processo innovativo ce si sta cercando di implementare e sulla necessità di informare e comunicare al personale nei rispettivi uffici i contenuti delle attività che si andranno ad intraprendere    affinchè si possano  organizzare al meglio,  in un ottica di condivisione,  i servizi. CGIL CISL e UIL inoltre hanno rappresentato che facilitare e favorire la comunicazione ed il confronto nei posti di lavoro tra il personale e la dirigenza consentirebbe alla dirigenza di abbandonare e smussare quell'atteggiamento di sterile rigidità in tema di gestione del personale che non aiuta a rendere l'organizzazione più efficiente.
I due direttori generali, nel riscontrare le richieste di CGIL CISL e UIL, hanno informato i presenti della volontà di organizzare un seminario specifico sulle problematiche della riforma in favore del personale UEPE ed in particolare in favore dei dirigenti UEPE.

Infine CGIL CISL e UIL hanno sottolineato come attualmente sia carente il raccordo tra dipartimento dell’amministrazione penitenziaria e DGMC. Infatti per CGIL CISL e UIL solo un’azione sinergica e di reciprocità dei due dipartimenti può aiutare il DGMC a risolvere la grave situazione in cui versa ormai da due anni.

Vi informeremo sugli sviluppi.

 
181 - Festività del Natale 2017 - Rilevazione dati Stampa E-mail
Amministrazione Penitenziaria
Venerdì 13 Ottobre 2017 18:57

Pubblichiamo la nota dell'amministrazione in ordine a "Festività del Natale 2017 - Rilevazione dati"

 
179 - Riforma dell'esecuzione penale - Ancora una volta il sindacato scrive al Ministro Orlando Stampa E-mail
Giustizia Minorile
Martedì 10 Ottobre 2017 09:26

 

 
177 - Mobilità - Interpello straordinario per operatore Stampa E-mail
Amministrazione Penitenziaria
Martedì 10 Ottobre 2017 09:02

Pubblichiamo l'interpello straordinario per la figura professionale dell'operatore. Le domande dovranno essere presentate entro il prossimo 16 ottobre.

 
175 - Assunzioni Assistenti sociali - Convocate le OO.SS. Stampa E-mail
Giustizia Minorile
Martedì 10 Ottobre 2017 08:34

Le organizzazioni sindacali sono state convocate per il prossimo 12 ottobre, ore 10.30, presso la sede del Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità al fine di discutere dell'assunzione di assistenti sociali ex art.13 comma 1 della legge 46/2017. Vi terremo informati sui risultati dell'incontro.

 
173 - Aggressione Tribunale Perugia - L'intervento del sindacato confederale Stampa E-mail
Amministrazione Giudiziaria
Mercoledì 27 Settembre 2017 16:02

 
171 - Ordine psicologi – Rinnovato protocollo di intesa Stampa E-mail
Amministrazione Penitenziaria
Martedì 26 Settembre 2017 16:21

Pubblichiamo il protocollo di intesa stipulato in favore del personale anche in congedo dell’amministrazione penitenziaria. Lo stesso rinnova l’analogo documento già precedentemente sottoscritto.

 
169 - Mobilità ed assunzioni – La nota dell’amministrazione Stampa E-mail
Amministrazione Penitenziaria
Mercoledì 20 Settembre 2017 14:11

Con nota che pubblichiamo, l’amministrazione ha comunicato l’assunzione il prossimo 18 settembre di 102 unità di personale (precisamente 22 contabili, 59 + 13 educatori, 8 collaboratori) ed il prossimo trasferimento (precisamente il 23 ottobre pv) dei vincitori dell’interpello straordinario nazionale 206/2017.

 
167 - Progressioni economiche 2017 - I contenuti della ipotesi di accordo Stampa E-mail
Giovedì 14 Settembre 2017 18:14

Abbiamo sottoscritto il 13 settembre 2017 la ipotesi di accordo sulle progressioni economiche nel Ministero della Giustizia.

Tale ipotesi di accordo prevede 10.454 progressioni, con decorrenza 1 gennaio 2017, così suddivise: 9091 per l’organizzazione giudiziaria; 718 per l’amministrazione penitenziaria; 487 per l’amministrazione minorile e di comunità; 158 per gli archivi notarili.

La selezione avverrà sulla base di titoli ed anzianità. Inoltre è prevista per i vincitori una formazione successiva.

Le trattative, iniziate solo a settembre ossia con grave ritardo, ad onta delle reiterate sollecitazioni della CISL e delle altre organizzazioni sindacali, sono state pesantemente condizionate dalla necessità di definire le procedure per l’attribuzione  delle progressioni (certificazione della ipotesi di accordo, firma dell’accordo definitivo, pubblicazione del bando, presentazione delle domande per via telematica, formazione ed approvazione delle graduatorie) entro e non oltre il 31 dicembre p.v.

Come abbiamo affermato, congiuntamente alle altre organizzazioni sindacali sottoscrittrici, nella nota a verbale depositata all’atto della firma, la ipotesi di accordo è carente nella parte in cui non considera utili ai fini del calcolo del punteggio i titoli post laurea dei master e delle specializzazioni, titoli per contro riconosciuti in tutti gli altri Ministeri. Tale esclusione, motivata dall’amministrazione con la ineludibile esigenza di snellire lo scrutinio delle domande (secondo l’amministrazione, infatti, soprattutto la variegata tipologia dei master renderebbe biblici i tempi della verifica che va fatta anche presso il MIUR), è stata fortemente voluta dalla parte pubblica che l’ha posta come condicio sine qua non per la firma dell’accordo.

Nel corso della riunione la CISL ha sottolineato le criticità derivanti dal fatto che l’accordo, unico per tutto il Ministero, deve essere poi calato nella variegata realtà dei singoli dipartimenti. Così a titolo esemplificativo  ha evidenziato la eccessiva sottovalutazione dell’anzianità maturata presso altre pubbliche amministrazioni, la mancata considerazione della qualità dell’attività svolta negli uffici (dai capi area, dai responsabili di sede, dal personale in missione, dai reggenti gli uffici, dal personale che, venendo incontro alle esigenze dell’amministrazione,  ha fruito della flessibilità o di quello che su richiesta della stessa si reca in altri uffici fuori provincia o regione in sostituzione di colleghi assenti per garantirne i servizi, o ancora degli impiegati che negli archivi notarili curano il funzionamento degli archivi mandamentali) le quali non premiano in particolare il personale che sia nell’amministrazione giudiziaria, sia nelle amministrazioni penitenziarie sia negli archivi notarili svolge attività di responsabilità avente natura altamente specialistica e si presta a sopperire alle ataviche carenze di personale o, a causa dei tagli,  alla insufficienza dello stesso.

Resta l’impegno da parte della CISL di pretendere per il futuro la convocazione con congruo anticipo dei tavoli negoziali su materie così delicate e rilevanti per gli interessi dei lavoratori e delle stesse amministrazioni della Giustizia.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 89